CONDIZIONI DI VIAGGIO: IL TRASPORTO DI ANIMALI

Gli animali ammessi a bordo

Il viaggio con animali al seguito è permesso solo nei collegamenti nazionali. Non è permesso nei collegamenti internazionali.

La tariffa animali è selezionabile in fase di inserimento dei dati dei passeggeri, in caso di acquisto disgiunto da quello del passeggero, si prega di contattare il servizio clienti al +39 0803112335.

Si prega di prendere visione del seguente estratto dalle Condizioni di Viaggio MarinoBus:

ART.6 IL TRASPORTO DI ANIMALI

6.1.
Gli animali ammessi a bordo Il passeggero può portare con sé, previa prenotazione, animali domestici vivi, non pericolosi (quali cani di piccola taglia, gatti ed altri piccoli animali domestici da compagnia) e di peso non superiore a Kg. 10, obbligatoriamente muniti di libretto sanitario, eccezion fatta per i cani guida da accompagno dei passeggeri non vedenti per i quali la Legge 14 febbraio 1974, n. 37 stabilisce che il soggetto privo di vista ha diritto di farsi accompagnare dal proprio cane-guida nei suoi viaggi su ogni mezzo di trasporto pubblico, senza dover pagare per l'animale alcun biglietto o sovrattassa. Fatta eccezione per i cani guida di passeggeri non vedenti, gli animali devono essere collocati in apposito trasportino che va posizionato a terra, di fianco al sedile prenotato dal viaggiatore, in modo da non comportare intralcio al normale passaggio di altri passeggeri. Le dimensioni del trasportino non possono superare i cm. 30 / 30 / 40 (larghezza / altezza / profondità). I trasportini non dovranno presentare spigoli vivi, non dovranno essere sudici e/o maleodoranti, privi di becchime e con gli abbeveratoi non colmi. Nei servizi di linea internazionali non sono ammessi animali al seguito.

6.2.
Le responsabilità Al passeggero spetta la sorveglianza degli animali trasportati per tutta la durata del trasporto; egli è responsabile in via esclusiva per qualsivoglia danno a persone e cose, provocati dal proprio animale. Non è mai consentita l’occupazione del posto a sedere riponendo sullo stesso il trasportino; il sedile resta a disposizione del solo passeggero. La persona che conduce l’animale è tenuta a risarcire i danni qualora lo stesso insudici o deteriori in altro modo l’autobus Il rilevamento, da parte del personale aziendale, del mancato rispetto di tali regole può comportare l’allontanamento dell'animale e l'interruzione del viaggio in condizioni di sicurezza. Nel caso in cui l’animale arrechi disturbo ad altri passeggeri (per problemi di allergia, ecc.) su indicazione del personale di bordo, il passeggero, con il suo animale, è tenuto ad occupare altro posto eventualmente disponibile.

6.3.
Il costo del trasporto Al trasporto di animali si applica la tariffa scontata del 40%, (tariffa “Animali”), fatte salve diverse disposizioni tariffarie nei periodi di alta stagione, in cui non possono essere previsti sconti tariffari per fascia d’età. Il cane guida del passeggero non vedente non è soggetto al pagamento di alcun biglietto.

La Soc. Marino s.r.l., poi, in ottemperanza al Regolamento (UE) n. 181/2011 garantisce la tutela dei diritti fondamentali del passeggero.